Appuntamenti

Alle Poste di Torino, la cerimonia di chiusura della XII edizione

Scritto da Segreteria il 26 Gennaio 2017

Si conferma, anche per il XII anno, un grande successo di adesione e partecipazione al Concorso letterario nazionale Lingua Madre!
Martedì 31 gennaio 2017 alle ore 12.00 alle Poste di Torino verrà realizzato il tradizionale servizio fotografico per documentare la grande affluenza di testi e immagini ricevuti, alla presenza dell’ideatrice del progetto Daniela Finocchi e del Direttore della filiale di Poste italiane di Torino Fabio Lentini.
Interverranno: l’Assessora alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte Antonella Parigi, la Presidente della Consulta Femminile del Consiglio Regionale del Piemonte Cinzia Pecchio, la Vicepresidente del Consiglio Regionale del Piemonte con delega alla Consulta Femminile Daniela Ruffino, il Presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura Mario Montalcini.

Scarica il comunicato
Leggi di seguito gli approfondimenti

Tantissime testimonianze e narrazioni al femminile provenienti da tutto il mondo, sempre più di giovani e giovanissime, giunte anche grazie alla fitta e ormai davvero ampia rete di contatti, legami, progettualità e condivisioni intessuta durante l’anno con associazioni, scuole, enti, istituti e realtà al femminile presenti su tutto il territorio nazionale. A queste si aggiungono le numerose voci di donne italiane che hanno scelto la scrittura come via di dialogo e conoscenza con le donne straniere.

Grazie a tutte loro sono stati anche quest’anno centinaia i racconti, le fotografie, gli elaborati che si sono riversati alla casella postale 427!

E sale a oltre 5000 il numero delle autrici che hanno scritto, fotografato, condiviso in tutti questi anni di lavorio intorno alla narrazione, alla cultura, alla relazione tra donne, arricchiti da incontri, appuntamenti, eventi, laboratori, manifestazioni, promossi e organizzati in tutta Italia: più di 100 nel 2016 e già tantissimi in programma per il 2017.
Non meno vivace il dibattito che accompagna, durante tutto l’arco dell’anno, il progetto sul sito e blog www.concorsolinguamadre2.nanosistemi.eu, ma anche sui social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube. Un dibattito che esce dai confini nazionali e si allarga al mondo. I dati statistici di accesso al sito per il 2016 registrano infatti un totale di visite che si riferisce non solo all’Italia, ma anche a Russia, Stati Uniti, Germania, Kirghizistan, Brasile, Svizzera, Ucraina, Romania, India, Australia, Algeria, Argentina, Egitto, Serbia, Perù e tanti altri paesi.
Una ricchezza che continua a sorprendere e a dare i suoi frutti: delle narrazioni cariche di vita, speranza, voglia di ricominciare senza perdere le tracce di sé, delle narrazioni che raccontano e ci raccontano.
Molte lingue e provenienze che si mescolano, diversi generi e stili di scrittura che si incontrano, così come differenti le modalità di partecipazione: hanno scritto e fotografato da sole, a quattro mani, in gruppo, alcune da un’aula scolastica altre da una struttura penitenziaria o di accoglienza per migranti, dentro una casa nella quale hanno trovato ospitalità e un lavoro, o all’interno di una classe d’italiano per donne straniere.
Leggere le loro storie significa leggere i nostri giorni, i cambiamenti che stiamo vivendo e attraversando, la complessità delle esperienze e dei vissuti umani. Il tutto attraverso la lente dello sguardo femminile, non unico, non unilaterale, ma plurale e interconnesso.
Entro aprile 2017 la giuria sceglierà i racconti vincitori e quelli selezionati per la pubblicazione; i risultati saranno segnalati sul sito www.concorsolinguamadre2.nanosistemi.eu e comunicati a tutte le partecipanti.
La premiazione si terrà al Salone Internazionale del Libro di Torino (18 – 22 maggio 2017), dove si aprirà la XIII edizione e ogni giorno si terrà un incontro del Concorso nell’ambito del programma Lingua Madre.