Appuntamenti

XI edizione: la chiusura alle Poste di Torino

Scritto da Segreteria il 19 Gennaio 2016

UntitledSi è chiusa il 31 dicembre 2015 l’edizione XI del Concorso letterario nazionale Lingua Madre con uno straordinario successo di partecipazione!
Martedì 26 gennaio 2016, alle ore 11.30, presso il Palazzo Monumentale delle Poste di Torino sarà organizzato un servizio fotografico alla presenza di Giovanni Giacomozzi (Direttore della filiale Torino 1 Città di Poste Italiane), Antonella Parigi (Assessora alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte), Cinzia Pecchio (Presidente della Consulta Femminile del Consiglio Regionale del Piemonte), Daniela Ruffino (Vicepresidente del Consiglio Regionale del Piemonte con delega alla Consulta Femminile) e Daniela Finocchi (Ideatrice e Responsabile del Concorso Lingua Madre).

Scarica il comunicato stampa
Leggi di seguito gli approfondimenti

«Con la fine dell’anno è calato il sipario anche sull’XI edizione del Concorso letterario nazionale Lingua Madre, che chiudiamo ora ufficialmente con lo sguardo già rivolto al prossimo appuntamento, alle future iniziative, a nuovi obiettivi. Perché questo prezioso spazio di valorizzazione del pensiero e delle capacità delle donne, nato per dare voce a chi voce non ha, è una macchina in continua attività, un cantiere sempre aperto per realizzare un progetto ambizioso. Non si tratta soltanto di dar vita a una manifestazione letteraria, ma di proseguire un cammino intenso e appassionato attraverso cui diffondere quelle buone pratiche culturali e sociali che educano innanzitutto al senso di comunità».
Antonella Parigi
Assessora alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte 

«La Consulta femminile regionale del Piemonte nacque nel 1976, soltanto pochi anni dopo l’istituzione delle Regioni, segno che la sensibilità su certe problematiche era già diffusa. Il prossimo anno compirà quindi il suo 40° anniversario. Un altro significativo traguardo ‘anagrafico’ è stato tagliato anche dal Concorso Lingua Madre, che opera ormai con successo da più di un decennio. Un percorso, quello della consulta e del concorso, che si intreccia costantemente, come avviene con l’iniziativa di oggi,  nel sensibilizzare la comunità piemontese sui temi della condizione di vita, di lavoro, agli aspetti culturali e della salute della donna. Il grande afflusso di racconti e fotografie giunti per la XI edizione del concorso, testimonia che il comune intento di favorire una effettiva realizzazione delle pari opportunità, attraverso la partecipazione di tutte le donne – italiane e straniere –  all’attività politica, economica e sociale della nostra comunità regionale, non è una meta irrealizzabile».
Daniela Ruffino
Vicepresidente del Consiglio Regionale del Piemonte