Appuntamenti

Tra maggio e giugno: i prossimi appuntamenti

Scritto da Segreteria il 25 Maggio 2017

26 maggio 2017 – ore 16.00
FESTIVAL PANAFRICANO DI TORINO (25/28 maggio)
Voci di donne dall’Africa.
Le autrici del Concorso Lingua Madre raccontano
Officine Corsare, via G. Pallavicino 35 – Torino

Nell’ambito della IV edizione del Festival Panafricano di Torino, appuntamento di presentazione del Concorso Lingua Madre, in dialogo con le autrici Alia Sharif Aghil e Jacqueline Tema. Conducono: Benedetta Gallo e Paola Marchi
Qui il programma completo

26-28 maggio 2017
FLOR17
MOSTRA FOTOGRAFICA
Marocco: il racconto, le immagini, i profumi
Cortile di Palazzo Birago, via Carlo Alberto 16 – Torino

Mostra fotografica dedicata al Marocco della giornalista e autrice del Concorso Lingua Madre Rosita Ferrato organizzata in collaborazione con la libreria Bodoni. Sabato 27 maggio, alle ore 17.00, avrà luogo inoltre un reading di brani scelti dal suo nuovo libro I tuffatori di Casablanca.
Maggiori informazioni

27 maggio 2017 – ore 15.00
MAI UNO DI MENO
Palazzo Natta – Novara

In occasione dell’evento di presentazione delle attività a favore dell’inclusione scolastica portate avanti dagli istituti del novarese, lettura del racconto Le campane di Désirée Boco, selezionato per la pubblicazione nell’antologia Lingua Madre Duemiladiciassette. racconti di donne straniere in Italia (Ed. SEB27).

31 maggio 2017 – ore 16.30
CONVEGNO ANTROPOSCENARI:
ECOLOGIE, PAESAGGI, STORIE (30-31 maggio)
Dall’Antropocene al “Ginecene”:
tra cibo e letteratura, nuovi immaginari delle donne migranti
Sala Lauree Scienze Umanistiche Palazzo Nuovo, Via S. Ottavio 20 – Torino

Nell’ambito del Convegno organizzato da Daniela Fargione (Dipartimento di Studi Umanistici) in collaborazione con
Serenella Iovino (Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne), Antoine Acker (Train2Move) e Environmental Humanities International Research Group, anche l’intervento di Daniela Finocchi e Paola Marchi sulla scrittura e gli immaginari delle donne migranti, attraverso i racconti pubblicati nelle antologie Lingua Madre. Racconti di donne straniere in Italia (Ed. SEB27). Due giornate in cui studiose e studiosi si confronteranno a partire da interrogativi e criticità che riguardano l’epoca che stiamo attraversando, l’Antropocene.
Maggiori informazioni
Qui il programma completo

08 giugno 2017 – ore 18.00
FESTA DEI POPOLI
XIV EDIZIONE… “MIGRANTE”
Narrazioni migranti
Biblioteca San Giovanni, via Passeri 102 – Pesaro

La scrittrice e autrice del Concorso Lingua Madre Anna Belozorovitch in dialogo con Pap Khouma (scrittore e direttore della rivista El-Ghibli), Raffaele Taddeo (saggista e parte del comitato editoriale di El-Ghibli) e Adrian Bravi (scrittore e parte del comitato editoriale di El-Ghibli) nell’ambito della Festa dei Popoli che si terrà a Pesaro nella giornata di giovedì 8 giugno e vedrà alternarsi dibattiti, laboratori, mostre e spettacoli.
Scarica la locandina

08 giugno 2017 – ore 19.00
LEGGENDO METROPOLITANO (7-11 giugno)
La modestia del passato
Galleria Giardini Pubblici – Cagliari

Nell’ambito del Festival Internazionale di Letteratura cagliaritano Leggendo Metropolitano, incontro con lo scrittore Carmine Abate, la fotografa e regista Francesca Bono e la scrittrice e autrice del Concorso Lingua Madre Laila Wadia. Conduce Daniela Finocchi, ideatrice e responsabile del CLM.
Tra la memoria e l’oblio è il tema conduttore della IX edizione della manifestazione che da anni ospita il Concorso e le sue autrici.
Qui il programma completo

Leggi di seguito gli approfondimenti

 

– Nell’ambito della IV edizione del Festival Panafricano di Torino, venerdì 26 maggio, alle ore 16, si terrà Voci di donne dall’Africa. Le autrici del Concorso Lingua Madre raccontano, un incontro di presentazione del Concorso Lingua Madre – condotto da Paola Marchi e Benedetta Gallo – in dialogo con le autrici Alia Sharif Aghil e Jacqueline Tema. Alia è nata in Somalia e vive in Italia da quando aveva 14 anni. Lavora da sempre per un mondo di pace, giustizia, libertà e uguaglianza e lo ha fatto anche attraverso l’esperienza politica, svolta fino al 2011 in qualità di Consigliera di Circoscrizione della Città di Torino. Jacqueline è malgascia e vive a Torino dall’età di 12 anni. Lavora come educatrice in un asilo nido e il suo impegno è rivolto alle nuove generazioni. Le loro esperienze, le loro storie troveranno spazio in questo incontro di condivisione, letture, dialogo.

Dal 26 al 28 maggio una mostra fotografica dedicata al Marocco, della giornalista e autrice del Concorso Lingua Madre Rosita Ferrato, sarà in esposizione presso il Cortile di Palazzo Birago di Torino, con apertura al pubblico: venerdì 26 maggio ore 12 – 20, sabato 27 maggio ore 8 – 20 domenica 28 maggio ore 8 – 20. L’iniziativa è promossa nell’ambito di FLOR17 – la mostra mercato nel cuore della città che dal 26 al 28 maggio trasformerà il centro di Torino in un immenso giardino – e in collaborazione con la libreria Bodoni. Sabato 27 maggio, alle ore 17.00, avrà luogo inoltre un reading di brani scelti dal suo nuovo libro I tuffatori di CasablancaAppunti sul Marocco: un viaggio alla scoperta di un paese amato da artisti, intellettuali e visionari, seducente, estremo, ricco di umanità.

– In occasione di Mai uno di meno, evento di presentazione delle attività a favore dell’inclusione scolastica portate avanti dagli istituti del novarese, sabato 27 maggio alle ore 15.00, sarà organizzata una lettura del racconto Le campane di Désirée Boco, selezionato per la pubblicazione nell’antologia Lingua Madre Duemiladiciassette. racconti di donne straniere in Italia (Ed. SEB27).

– Il 30 e 31 maggio, presso la Sala Lauree Scienze Umanistiche di Palazzo Nuovo a Torino si terrà il Convegno ANTROPOSCENARI:ECOLOGIE, PAESAGGI, STORIE, realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, Marie Curie Actions e Train2Movie e il patrocinio di: Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino, Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne, AISCLI (Associazione Italiana di Studi sulle Culture e Letterature di Lingua Inglese), SMAT Torino, Legambiente, Società Metereologica Italiana, Concorso letterario nazionale Lingua Madre, Centro Studi Arti della Modernità, EASLCE, ASLE.
L’Antropocene è l’epoca in cui l’essere umano è diventato una forza geologica. Mai come in questa epoca, l’impatto delle nostre attività penetra nei cicli della terra, influenzando il clima, la biodiversità, i paesaggi e la stessa struttura fisica del pianeta. Quali strumenti abbiamo per comprendere questi fenomeni? Quali storie ci aiutano a raccontare l’impatto delle trasformazioni e ad adattarci ai cambiamenti? Come pensare l’Antropocene tenendo in conto le differenze—anche di sovranità e giustizia—che esistono nelle varie regioni del pianeta? Come costruire una cultura che sia umanistica e ambientale? E in che modo questa cultura può aiutarci a incontrare l’altro naturale e l’altro culturale—il/la migrante—e a ripensare un atto primario della nostra relazione con la terra come l’alimentazione? Nell’ambito del Convegno, Daniela Finocchi e Paola Marchi interverranno su questi temi a partire dalla scrittura e dagli immaginari delle donne migranti e attraverso i racconti pubblicati nelle antologie Lingua Madre. Racconti di donne straniere in Italia (Ed. SEB27) nell’incontro dal titolo Dall’Antropocene al “Ginecene”: tra cibo e letteratura, nuovi immaginari delle donne migranti, a confronto con studiose e studiosi: da Luca Mercalli (Società Meteorologica Italiana) a Massimo Scalia (University La Sapienza, Roma) da Hubert Zapf (Augsburg University, Germany) a Marco Armiero (KTH Royal Institute of Technology, Stockholm, Sweden), da Serpil Oppermann (Hacettepe University, Ankara, Turkey) a Joni Adamson (Arizona State University). Coniugando analisi letterarie e linguistiche con lo studio di fenomeni storici e sociali, gli interventi faranno così emergere le trame di criticità e creatività che da sempre sono il tessuto del rapporto degli esseri umani tra loro e con l’ambiente non umano. Il Convegno è organizzato da: Daniela Fargione (Dipartimento di Studi Umanistici) in collaborazione con Serenella Iovino (Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne), Antoine Acker (Train2Move) e Environmental Humanities International Research Group.

Sabato 8 giugno alle ore 18.00, in occasione della FESTA DEI POPOLI – XIV EDIZIONE… “MIGRANTE” di Pesaro, si terrà l’incontro Narrazioni migranti. La scrittrice e autrice del Concorso Lingua Madre Anna Belozorovitch in dialogo con Pap Khouma (scrittore e direttore della rivista El-Ghibli), Raffaele Taddeo (saggista e parte del comitato editoriale di El-Ghibli) e Adrian Bravi (scrittore e parte del comitato editoriale di El-Ghibli) nell’ambito della giornata di giovedì 8 giugno che vedrà alternarsi dibattiti, laboratori, mostre e spettacoli. Appuntamento alla Biblioteca San Giovanni, in via Passeri 102!

Sabato 8 giugno alle ore 19, presso la Galleria Giardini Pubblici e nell’ambito del Festival Internazionale di Letteratura cagliaritano Leggendo Metropolitano (dal 7 all’11 giugno 2017), incontro con lo scrittore Carmine Abate, la fotografa e regista Francesca Bono e la scrittrice e autrice del Concorso Lingua Madre Laila Wadia. Conduce Daniela Finocchi, ideatrice e responsabile del CLM.
Tra la memoria e l’oblio è il tema conduttore della IX edizione della manifestazione che da anni ospita il Concorso e le sue autrici. Che cos’è la memoria? Di quanta e quale memoria abbiamo bisogno? La memoria è la capacità di conservare informazioni, generare ricordi, fondare la conoscenza. Eppure essa è uno strumento fallace e i ricordi non sono dogma. Non solo tendono a cancellarsi con gli anni ma, spesso, si modificano, si accrescono incorporando elementi estranei. La memoria è inaffidabile così lo sono i nostri ricordi. In quale linguaggio, in quale alfabeto essi sono scritti, su quale materiale, con quale penna? Questa la domanda che unirà interventi e presentazioni nei quattro giorni di appuntamenti e approfondimenti promossi dall’Associazione Prohairesis.