Appuntamenti

"Ricette e parole" in onda su Rete7

Scritto da Segreteria il 16 Giugno 2014

La puntata pilota di Ricette e parole. Il cibo narrato dalle donne, il programma televisivo concepito come “tutorial di cucina al femminile” ideato e realizzato dal Concorso Lingua Madre, andrà in onda su ReteSette a partire da domani e per tutta l’estate. L’annuncio è stato dato in diretta nel notiziario della mattina, da Giulia Avataneo nel corso di un’intervista a Daniela Finocchi (che sarà riproposta nei notiziari di mercoledì 18 giugno alle ore 12,30 e venerdì  20 giugno alle ore 16).
Ricette e Parole entra quindi nella programmazione della televisione per tre giorni la settimana, sino a settembre, con i seguenti orati: martedì ore 8,45, giovedì ore 13,30, sabato ore 20.
Rete Sette trasmette sul canale 110 del digitale terrestre su Piemonte+, anche in streaming su www.piemontepiu.it.
Appuntamento in video, quindi, buona visione e… buon appetito a tutti/e!

Non mancate all’appuntamento per scoprire come il cibo sia comunicazione, incontro, occasione di scoperta e conoscenza reciproca. Ma anche identità, amore, cura per l’altro/a, partecipazione.  In una parola: cultura e di questa cultura sono depositarie le donne.
Da tutto questo, infatti, è nato il programma, per condividere, fra italiane e straniere, ricette ed esperienze legate al cibo. Un piatto, diverso per ogni puntata, è il pretesto per un piccolo viaggio tra ricordi, musiche, pensieri, accompagnati dalle letture di racconti tratti dalle antologie del Concorso Lingua Madre.
Da sempre, il Concorso riserva grande importanza a questa tematica, anche attraverso il Premio Speciale Slow Food-Terra Madre e quest’anno ha ricevuto il patrocinio di Expo Milano 2015 ed è entrato a far parte di We Women for Expo: la rete che coinvolge le donne di tutto il mondo, con l’obiettivo di valorizzare e affermare la cultura femminile sul tema del nutrimento.
Le donne, infatti, sono portatrici di una grande eredità, fatta di sapori, combinazioni di gusti e colori, di saperi tramandati di generazione in generazione. Il cibo, quindi, è anche scoperta, relazione, narrazione, come  dimostrano le protagoniste di queste storie.