News

Opuscoli in lingua per le donne straniere

Scritto da Segreteria il 20 Ottobre 2009

La Consulta Femminile regionale del Piemonte ha presentato l’8 ottobre a Palazzo Lascaris (Via Alfieri 15 – Torino) cinque opuscoli sulla salute delle donne e contro la violenza, stampati in inglese, romeno, cinese, arabo e spagnolo. Le pubblicazioni sono rivolte alle donne straniere che vivono nel Piemonte e saranno distribuite alle associazioni che ne faranno richiesta.
I primi quattro opuscoli fanno parte del Progetto “Salute donna” e si occupano di: “Gravidanza e parto”, “Contraccezione” e “Infezioni sessualmente trasmesse”. L’opuscolo della campagna di contrasto alla violenza contro le donne si intitola: “Fermiamo la violenza: uscire dal silenzio si  può”. Oltre alle informazioni generali di base, i libretti – arricchiti da fotografie a colori – forniscono precise indicazioni e indirizzi di enti e servizi a cui rivolgersi.
Di ogni pubblicazione sono state stampate 5000 copie per ogni lingua (inglese, romeno, cinese, arabo e spagnolo). Gli opuscoli verranno consegnati su specifica richiesta ad enti, organismi ed associazioni di riferimento per le Comunità di stranieri che vivono in Piemonte. Saranno anche in distribuzione presso l’URP del Consiglio regionale, in via Arsenale 14 a Torino.
Scarica gli opuscoli
Info: consulta.femminile@consiglioregionale.piemonte.it
tel. 011.5757.291-207

Mariacristina Spinosa, consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale con delega ai rapporti con la Consulta femminile, ha portato il saluto del presidente Davide Gariglio ed ha rimarcato in particolare il valore del lavoro di traduzione per gli opuscoli contro la violenza: “un ulteriore passo in avanti a sostegno delle donne vittime di violenza. Abusi e sfruttamenti interessano tutte le donne, di ogni età, di ogni nazionalità, di ogni estrazione sociale ed è importante che questo messaggio di aiuto arrivi anche alle comunità immigrate, perché sappiano che uscire dal silenzio si può”.
La presidente della Consulta femminile Maria Agnese Vercellotti Moffa ha spiegato: “La diffusione di questo materiale ha lo scopo di aiutare tutte le donne di recente immigrazione ad acquisire le informazioni necessarie per diventare consapevoli  della propria dignità e dei propri diritti. Vuole inoltre essere una forma di benvenuto per favorire la loro integrazione nel nostro Paese, indicando anche i presìdi cui rivolgersi in caso di necessità”.
Alla conferenza stampa hanno partecipato la vicepresidente del Consiglio regionale Mariangela Cotto e la consigliera Paola Barassi. Presenti anche numerose rappresentanti di associazioni di volontariato che si occupano in particolare di persone immigrate. Tutte hanno apprezzato il lavoro realizzato dalla Consulta femminile con la pubblicazione degli opuscoli e si sono detti disponibili a curarne al massimo la diffusione. 
Info: consulta.femminile@consiglioregionale.piemonte.it
tel. 011.5757.291-207
Via Alfieri, 15 – 10121 Torino