Appuntamenti

Lingua Madre Duemilatredici

Scritto da Segreteria il 12 Novembre 2013

Davvero molto partecipata e commossa anche quest’anno, la presentazione del volume Lingua Madre Duemilatredici. Racconti di donne straniere in Italia (Edizioni SEB27) – tenutasi ieri al Circolo dei Lettori di Torino – ha regalato grandi emozioni e sorprese. Numeroso il pubblico in sala e tante le autrici accorse da ogni parte d’Italia per assistere all’evento. Tra loro, la giovanissima Kerene Fuamba, accompagnata dalla sua insegnate Maria Enrica Sanna e dal Sindaco di Pantelleria Salvatore Gino Gabriele, per raccontare e condividere la sua drammatica storia di viaggio. E con lei tutte le altre, le vincitrici e le selezionate con i racconti e con le fotografie del premio speciale Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, esposte in sala per l’occasione.
A fare gli onori di casa, Santa Pantano che, oltre a portare i saluti della Presidente Maria Agnese Vercellotti Moffa e di tutta la Consulta Femminile del Consiglio Regionale del Piemonte – grazie alla quale è stato realizzato il libro – ha manifestato e ribadito l’intenzione da parte della Consulta di sostenere il progetto; Nicola Gallino del Salone Internazionale del Libro di Torino che, con le sue parole, ha esaltato il valore di community del Concorso e paragonato l’antologia di quest’anno e quelle delle scorse edizioni a “L’anello forte” di Nuto Revelli, mettendo così l’accento sul valore fortemente rappresentativo di uno spaccato di realtà restituito dalle tante voci delle donne che ogni anno partecipano; Michele Coppola, Assessore alla Cultura della Regione Piemonte, come sempre presente per confermare la vicinanza e il sostegno della Regione e l’intenzione – in occasione dei dieci anni del Concorso – di realizzare un libro che racconti il percorso del progetto, che ne approfondisca temi e contenuti. E proprio a questo sta lavorando il gruppo di studio che si è costituito grazie alla collaborazione con saggiste, studiose, docenti per una lettura nuova sul fenomeno della migrazione al femminile.
A regalare intensi frammenti delle tante storie contenute nel volume, la voce dell’attrice Laura Malaterra.

Guarda le foto di Gabriele Mariotti