Appuntamenti

La presentazione di Lingua Madre Duemiladiciassette al Circolo dei lettori

Scritto da Segreteria il 13 Novembre 2017

Lingua Madre Duemiladiciassette – dodicesimo dei volumi pubblicati da SEB27, contenente i racconti vincitori e selezionati alla XII edizione del Concorso Lingua Madre – è stato presentato venerdì 10 novembre al Circolo dei lettori di Torino alla presenza di molte autrici, associazioni e gruppi di donne, docenti e alunne degli istituti scolastici, amiche e amici che sin dagli esordi seguono e sostengono il progetto. Alla grande e sentita occasione di festa che si tiene ogni anno tradizionalmente nel mese di novembre, sono intervenute/i: Antonella Parigi, Assessora alla Cultura della Regione Piemonte, Cinzia Pecchio, Presidente della Consulta Femminile del Consiglio Regionale del Piemonte e Marco Pautasso, Vice Direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro di Torino. A introdurre e moderare l’evento, Daniela Finocchi, ideatrice del Concorso e curatrice del volume.

Qui la galleria fotografica della presentazione (foto di Carlo Cretella)
Guarda il video realizzato da Gabriele Druetta e Aminata Sow della redazione del Bookblog
Qui il servizio
del TGR RAI Piemonte

Leggi di seguito gli approfondimenti

Dopo la proiezione del booktrailer dell’antologia, la serata ha avuto inizio con le parole di ringraziamento e riconoscenza di Daniela Finocchi verso tutte le autrici, le tante donne provenienti da ogni parte del mondo che hanno aderito con un racconto e/o con una fotografia alla XII edizione del Concorso Lingua Madre. Parole rivolte anche ai numerosi partner e alle molte realtà che durante tutto l’anno sono al fianco del progetto. Ha ricordato quindi le collaborazioni, le attività, gli appuntamenti che si svolgono su tutto il territorio nazionale, anche grazie all’iniziativa personale delle autrici, molte delle quali oggi divenute riferimento importante nell’ambito della letteratura e della cultura in genere. A testimonianza di ciò, prima dei saluti istituzionali, è stato proiettato il trailer ufficiale del film Babylon Sister, tratto dal romanzo Amiche per la pelle (e/o ed.) dell’autrice indiana Laila Wadia, distribuito nelle sale cinematografiche italiane e del mondo.
Da qui, l’intervento dell’Assessora regionale alla Cultura Antonella Parigi che, tramite un aneddoto personale legato alla scrittura, ne ha voluto sottolineare l’efficacia e la validità in quanto mezzo di comunicazione potentissimo, capace di unire le persone. In questo senso, ha dichiarato “il Concorso Lingua Madre è un’importante occasione di incontro tra donne, di confronto, supporto e amicizia: elementi di grandissimo valore per la vita di ognuna di noi”. La parola è passata poi alla Presidente della Consulta Femminile Cinzia Pecchio la quale, confermando l’intenzione di dare ancora il contributo per la realizzazione delle prossime antologie e per il Premio speciale da destinare alla seconda classificata dell’edizione in corso, ha dimostrato stima e apprezzamento per le tante narrazioni e immagini di donne che concorrono al premio.
In rappresentanza del Salone del Libro di Torino, infine, è intervenuto il Vice Direttore Editoriale Marco Pautasso che, da un lato ha messo in luce le qualità della letteratura cosiddetta “migrante”, dall’altro ha sottolineato il lavoro che il Concorso Lingua Madre conduce sul tema delle differenze e l’impegno che mette nel rispettare e dare spazio alle singole voci senza filtri né appropriazioni, lavoro quanto mai necessario perché, ha affermato: “le culture non si possono cannibalizzare, ma devono interagire tra loro”.

Prima di chiamare sul palco le vere protagoniste della serata – le autrici – per la consegna dell’antologia e del tradizionale omaggio floreale, Nunzia Scarlato ha dato voce alle vincitrici con la lettura di brani tratti dai loro racconti.

A fare da cornice all’evento, le immagini selezionate per il Premio Fondazione Sandretto Re Rebaudengo dedicato alle fotografie, sezione del progetto che dà spazio e visibilità alla capacità espressiva e relazionale delle donne attraverso un linguaggio diverso da quello propriamente narrativo, ma altrettanto incisivo.

Non sono mancati il supporto e la creatività dei/delle ragazzi/e del Bookblog – in particolare di Gabriele Druetta e Aminata Sow, presenti all’evento con la coordinatrice del progetto Augusta Giovannoli – che hanno ideato e realizzato un “gustosissimo” video durante la presentazione, proponendo alle autrici di condividere una propria ricetta per una corretta interazione tra le persone e le culture diverse. Così come non è mancata la preziosa collaborazione de Il Videogiornale e del loro fotografo Carlo Cretella, a cui dobbiamo il reportage della serata.

Grazie a tutte/i per essere stati/e con noi – anche solo con il pensiero – e per averci supportate anche quest’anno!