Le autrici di Lingua Madre

La premiazione della V edizione: il saluto di Giovanna Piaia

Scritto da Segreteria il 21 Maggio 2010

Riportiamo il saluto di Giovanna Piaia, Assessora alle Pari Opportunità, Volontariato, Diritti dei cittadini, Servizi Demografici, del Comune di Ravenna, città nella quale vive e lavora Monica Vodarich, terza classificata con il racconto “Florence e il suo mondo parallelo“.

Monica Vodarich è una cittadina di Ravenna che vive, lavora e si impegna per un progetto molto importante della nostra città: restituire alle donne dignità e la forza di essere protagoniste della propria vita dopo esperienze di gravi maltrattamenti in famiglia.
E’ un lavoro che procura dolore emotivo e chiede di attingere anche dalla propria forza interiore.
La scrittura di Monica ci offre il suo mondo interiore.
Monica è donna e come per tante altre donne, narrare è prendersi cura di sé facendosi trasformare dalle parole stesse.
Della propria storia ci si può nutrire per offrire una nuova versione di sé e creare nuova storia anche per le altre donne.
Il futuro è gravido di femminile perché le donne sono presenza nuova in tanti spazi del mondo e cambiano il mondo perché il mondo non può essere solo maschile.
Monica Vodarich raccoglie premi e noi ne siamo orgogliose.
Nell’impossibilità di essere presente e rinunciando a malincuore a questo bellissimo e prestigioso evento di Torino Capitale del Libro della Letteratura e della Cultura porgo a tutti i presenti un sentito ringraziamento e un caro abbraccio.
Distinti saluti.
Giovanna Piaia