News

Fra parole e musica - Il CLM a MITO

Scritto da Segreteria il 21 Settembre 2018

Un programma davvero ricco quello di MITO Settembre Musica, che porta concerti in tutta Torino, anche nelle sue zone più periferiche e inaspettate, accrescendo il prezioso concetto che la musica è di tutti.

Ed è proprio in quest’ottica che è stato concepito l’evento “Mito incontra Lingua Madre“, organizzato da Concorso Lingua Madre e Biblioteche Civiche Torinesi: un’occasione in cui il racconto e la parola si sono confrontati con note e musica riempiendo la Sala Polivalente della Biblioteca Civica “Don Lorenzo Milani” nella zona Falchera.

L’incontro è stato presentato da Alessio Pavarallo, direttore della Biblioteca.

Luisa Fernanda Guevara, psicologa, fotografa e autrice del CLM, vincitrice del Premio Fondazione Sandretto Re Rebaudengo 2016, ha raccontato, in dialogo con Daniela Finocchi, ideatrice e responsabile del Concorso, la sua esperienza di partecipazione al CLM, sottolineando come questa e il processo stesso della scrittura in una lingua diversa da quella madre abbiano contribuito a farla sentire come “parte di una comunità”, diventando anche il simbolo del suo percepirsi accettata nel paese d’adozione, del suo sentirsi italiana oltre che colombiana. La Guevara, insieme ad altri colleghi psicologi di diverse nazionalità, ha fondato il gruppo “Psicologi meticci”, che opera per dare sostegno e assistenza a pazienti che non parlano l’italiano, aiutandoli ad affrontare i propri traumi, spesso legati alla migrazione stessa, nella lingua d’origine. Un confronto, questo, estremamente utile per gli stessi psicologi, che entrano così in contatto con provenienze e culture differenti, dando loro nuovi strumenti di approccio, anche clinico.

Ai racconti della Guevara si sono intervallate le sinfonie dei Tàlia Ensemble, giovanissimo e talentuoso quartetto d’archi. 

L’evento si è concluso con le partecipate domande del pubblico, composto anche dal primo gruppo di lettura nato nella Biblioteca Civica Don Lorenzo Milani proprio a partire dai racconti delle antologie Lingua Madre – Racconti di donne straniere in Italia (Edizioni Seb27) sotto la guida di Francesca Topini. L’incontro ha infatti inaugurato il nuovo anno del gruppo di lettura, servendo da auspicio per una sua lunga attività.