Libri

Continua la collaborazione con «Crocevia» Ora disponibile il n. 21

Scritto da Segreteria il 22 Maggio 2019

Continua la collaborazione fra il Concorso Lingua Madre e la rivista «Crocevia» (Besa Editrice), semestrale dedicato a scritture straniere, migranti e di viaggio diretto da Daniele Comberiati

Come l’edizione precedente, anche il numero 21 di «Crocevia» ospita una sezione dedicata ai racconti e alle testimonianze delle autrici del Concorso a partire da un tema conduttore e da una prospettiva narrativa unica, quella delle donne.

I due testi inediti contenuti in questo numero sono a firma di Lucia Ghebreghiorges e Rahma Nur e approfondiscono il tema “i flussi migratori non esistono”.

“I flussi migratori non esistono” è quindi il tema proposto dal Concorso Lingua Madre che dà il titolo alla sezione speciale dedicata al progetto e alle sue autrici sul numero 21 di «Crocevia».

“I flussi migratori si definiscono con numeri e tabelle, si controllano con leggi e con decreti, si programmano con piani economici e demografici, rispondono a interessi politici e territoriali. I flussi migratori non esistono: esistono solamente singole persone in carne ed ossa, ciascuna con la sua storia, sempre uguale sempre diversa”, così scrive Pinuccia Corrias nel suo saggio Itinerari d’esilio, pubblicato in L’alterità che ci abita. Donne migranti e percorsi di cambiamento (Edizioni SEB27). La necessità di una nuova narrazione del fenomeno migratorio, che tenga conto proprio della pluralità delle esistenze e che sia quindi inclusiva di tutte/i, si fa quanto mai urgente per affrontare l’epoca che stiamo attraversando. Mai come in questo momento, infatti, in cui dati e notizie sulla migrazione affollano i mass media, si corre il rischio di dimenticare il valore delle singole voci, delle esperienze individuali.

Da qui l’invito – rivolto alle autrici Lucia Ghebreghiorges e Rahma Nur – a scrivere e a raccontare attraverso nuovi immaginari il fenomeno, a raccontarlo da una diversa prospettiva, a individuarne complessità, criticità, ma anche a darne una nuova lettura attraverso esperienze personali, il proprio vissuto e percorso di vita. Risultato ne sono i due racconti proposti dalle autrici: Ombre migranti firmato da Ghebreghiorges e Il Taglio di Nur.

La collaborazione proseguirà nella prossima uscita della rivista «Crocevia» con altri contributi inediti delle autrici del Concorso Lingua Madre.