News

Chiusa la XIV edizione del CLM

Scritto da Segreteria il 17 Gennaio 2019

 

Si è chiusa l’edizione XIV del Concorso letterario nazionale Lingua Madre che ha  riscontrato ancora una volta un grandissimo successo di adesione e partecipazione. Oltre trecento le autrici che hanno partecipato inviando un racconto, una fotografia o un elaborato. Ma soprattutto sono sempre più le giovanissime che, insieme alla scuola o fra amiche, partecipano al CLM, presentando quello sguardo unico proprio delle nuove generazioni, uno sguardo testimone di culture diverse, che interagiscono ed entrano quotidianamente in relazione.

Autobiografie, mitologie moderne, strazianti resoconti vissuti in prima persona e dolci ricordi di amiche lontane: fra i racconti di questa XIV edizione si può trovare ogni genere di storia, ricordo, emozione; così come per la sezione fotografica che quest’anno consta di diversi progetti – che si compongono di una moltitudine di immagini diverse raccolte sotto un tema comune – nati organicamente nelle aule delle accademie, delle scuole o nelle associazioni e nei centri che lavorano con le/i migranti.

Una varietà, quindi, che è la diretta conseguenza di una grande rete creata attorno al Concorso Lingua Madre e che ogni anno si allarga accogliendo nuovi/e partecipanti: dagli SPRAR e i CPIA alle università, dalle scuole di ogni ordine e grado alle carceri, agli enti e alle associazioni distribuiti su tutto il territorio nazionale. Le partecipanti vantano le origini più disparate: Kenia, Cina, Canada, Germania, Macedonia, Turchia, Romania, Ungheria, Russia, Caraibi, Congo, Perù, Serbia, Israele, Colombia, non sono che alcune delle nazioni rappresentate. Insieme a tante donne straniere anche donne italiane, che attraverso il racconto si aprono al dialogo, un dialogo che sempre più spesso continua oltre la pagina stampata, sul sito, sui social e prendendo avvio anche dai tanti eventi organizzati dal CLM ogni anno.

Oltre 7000 le autrici che si sono rivolte al Concorso Lingua Madre in questi anni, non solo durante il periodo del bando ma tutto l’anno, in occasione dei numerosi incontri, progetti, esperienze che scaturiscono, direttamente o indirettamente, dal Concorso stesso. Progetti come il libro Siamo Qui (Bordeaux Edizioni), una ricerca durata due anni e sfociata nel volume curato da Giusi Sammartino, che vede protagoniste molte autrici CLM. Oppure Cucine Vicine, web serie che unisce documentario e animazione, vincitrice del Bando Under 35 Digital Video Contest della Film Commission Torino Piemonte e della Regione Piemonte, che coinvolge – fra racconti e ricette – le autrici straniere del Concorso. O ancora l’attività d’approfondimento sui temi della migrazione portata avanti dal Gruppo di studio, ora impegnato sul tema “Donne, cibo e nuovi immaginari”. Il Concorso Lingua Madre e le sue autrici torneranno poi ad essere protagonisti negli incontri della Fiera dell’editoria delle donne Feminism 2, dall’8 al 10 marzo 2019 a Roma,  insieme alla Società italiana delle Letterate. Con la SIL, infatti, continua a svilupparsi una ricca collaborazione: in programma per il 2019 un convegno e un progetto a livello europeo sulle tematiche del lavoro, senza contare la preziosa partecipazione delle associate nella giuria CLM.

Proprio alla giuria spetta ora il compito di selezionare i racconti vincitori: i risultati saranno comunicati a fine aprile 2019.

La premiazione avverrà nell’ultimo giorno del Salone Internazionale del Libro di Torino, a chiusura della serie di incontri nell’ambito del programma Lingua Madre.