Appuntamenti

Bookstock 2016: il programma!

Scritto da Segreteria il 14 Aprile 2016

logo_bookstock3Il 14 aprile 2016, alle ore 11.00, nella Casa del Quartiere di via Morgari 14, a Torino, si è tenuta la Conferenza stampa di Bookstock Village – il progetto del Salone del Libro per i giovani lettori.
Il Concorso Lingua Madre partecipa anche quest’anno al programma con due appuntamenti: La grammatica differente e Giovani musulmane: Identità, differenze, cittadinanza tra percorsi biografici e pratiche quotidiane. Incontri che saranno seguiti e arricchiti dalle interviste e dagli articoli dell’instancabile redazione di Bookblog!

Scarica la cartella stampa di Bookstock Village 2016

Leggi di seguito gli approfondimenti

Gli appuntamenti del Concorso Lingua Madre per Bookstock Village 2016
Salone del Libro

Giovedì 12 maggio – ore 18,30
LA GRAMMATICA DIFFERENTE

a cura del Concorso Lingua Madre e del Comitato “Se non ora quando? Torino”
con Donatella Caione, Daniela Finocchi, Laura Onofri
Per ripristinare correttezza lessicale e rispetto delle differenze tra i sessi è bene ripartire dall’osservanza della grammatica e dalla scelta delle parole. Un esercizio da iniziare sin da piccoli, come suggerisce il volume “La grammatica la fa… la differenza” della Casa Editrice Mammeonline – a cui ha collaborato il Concorso Lingua Madre – candidato al Premio Strega ragazze e ragazzi 2015, premiato al XVI° Premio di scrittura femminile “Il paese delle donne” e al XXIII° Premio “Donna e Poesia”. Il libro rientra nel più ampio progetto teso a promuovere concretamente il linguaggio sessuato nella scuola primaria e a fornire strumenti per condurre incontri e laboratori con bambine e bambini. Se ne parlerà con Donatella Caione, editora Mammeonline, Daniela Finocchi, ideatrice del Concorso Lingua Madre, Laura Onofri Consigliera Comunale e Referente torinese del comitato ‘Se non ora quando?”.

Sabato 14 maggio – ore 18.00
GIOVANI MUSULMANE: IDENTITÀ, DIFFERENZE, CITTADINANZA TRA PERCORSI BIOGRAFICI E PRATICHE QUOTIDIANE
a cura del Concorso Lingua Madre, Comune di Torino, Associazioni Islamiche Torinesi
con Sumaia AbdirashidSara Briniche, Ilda CurtiHind LaframRenata Pepicelli
A partire dalle narrazioni biografiche, un incontro che esplora la “capacità di agire” delle giovani donne musulmane nella sfera privata e in quella pubblica, analizzando il loro contributo al processo di trasformazione dell’Islam in Occidente. L’incontro trae spunto dal volume Giovani musulmane in Italia – percorsi biografici e pratiche quotidiane (il Mulino) di Renata Pepicelli – autrice del Concorso Lingua Madre, docente dell’Università Luiss e ricercatrice dell’Istituto Affari Internazionali (IAI). In dialogo con lei, Ilda Curti, Coordinamento Politiche per la multiculturalità e per l’integrazione dei nuovi cittadini del Comune Torino, le rappresentanti di alcune delle 20 associazioni islamiche torinesi che hanno recentemente sottoscritto il Patto di Condivisione con l’amministrazione comunale – Sara Briniche, dell’Associazione Islamica delle Alpi, Hind Lafram, dell’Associazione Giovani Musulmani d’Italia – e Sumaia Abdirashid, autrice del Concorso Lingua Madre. Un confronto aperto su cosa significa essere giovani e musulmane in Italia, fra transizioni e appartenenze multiple, esplorando nuove soggettività nello spazio pubblico e privato.

Il Concorso Lingua Madre è presente anche sul sito di Bookblog – giovani letture – con una sezione dedicata dove è possibile conoscere Ubah Cristina Ali Farah e Gabriella Kuruvilla, le autrici del Concorso che partecipano all’edizione 2016 di Adotta uno scrittore. Su Bookblog sono stati pubblicati i racconti vincitori delle due autrici per riflettere, insieme alle ragazze e ai ragazzi delle classi, attorno ai temi della migrazione e della letteratura migrante al femminile in Italia.
Ma non finisce qui. Bookblog e la sua instancabile redazione seguiranno, infatti, tutti gli appuntamenti del Concorso anche durante il Salone del Libro con interviste alle protagoniste degli incontri e approfondimenti. Un percorso già iniziato con la pubblicazione di un primo articolo dedicatoTransnational Appetites: Migrant Women’s Art and Writing on Food and the Environment, progetto di ricerca condotto da Daniela Fargione (PhD Lingua e Letterature anglo-americane), promosso dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino e finanziato dalla Compagnia di San Paolo, che fin dagli esordi ha visto la collaborazione del Concorso Lingua Madre. Anche i Green Onions, gruppo di studenti dell’Università di Torino uniti dalla passione per l’ecocritica e i problemi ambientali, saranno coinvolti nel progetto che ha già preso il via e vedrà nel settembre 2016 anche la realizzazione del Festival internazionale Alla tavola delle migranti. Ecco quindi anche l’intervista ai Green Onions, curata e pubblicata da Bookblog, per scoprire le prime anticipazioni!